Barbarie in Francia: i nostri pensieri

 

Barbarie in Francia

In questi giorni ognuno ha il pensiero rivolto alla Francia.
L’evento accaduto il 13 novembre ha sconvolto tutto il mondo e ha sparso la paura dell’inizio della Terza Guerra Mondiale, che potrebbe scoppiare da un momento all’altro.
In quel tragico venerdi sera, nessuno avrebbe pensato che l’inizio del week-end sarebbe diventato l’inizio della paura.
Nonostante tutto, bisogna continuare a vivere, sperando in un mondo migliore, nel quale le guerre sono solo un lontano ricordo.
Bisogna credere in un mondo dove tutti i popoli si amino e non che combattano perché credono in un diverso Dio.
E’ inaccettabile combattere per una simile sciocchezza, anzi dovremmo essere felici di essere “DIVERSI” gli uni dagli altri, perché così il mondo è più bello , ricco di tradizioni, costumi, usanze, lingue del tutto diverse.

 

Cara Parigi,
in situazioni di questo tipo, la cosa migliore da fare è mantenere la il forte senso di fratellanza che ha sempre unito i tuoi cittadini.
I francesi sono sempre stati un popolo “ribelle”, e forte come tempi della rivoluzione, per esempio dove hanno lottato senza perdersi d’animo, proprio come stanno facendo ora. Nonostante tutte le sofferenze che ti stanno facendo passare, ricordati di restare fedele ai tuoi ideali di libertà, proprio quelli che in questi giorni tutti questi attacchi stanno mettendo alla prova. L’Europa è con te, Parigi, e con tutte le famiglie che soffrono per le loro vittime: persone innocenti la cui vita è stata spezzata… Soltanto da persone che la pensano diversamente.

————————————————————-

 

I MIEI PENSIERI SULL’ISIS

E’ inutile raccontare che ai giorni nostri c’è uno scontro acceso tra l’Occidente e l’Isis, ormai questo si sa. Molti non sanno, invece, che questi terroristi in realtà vogliono impossessarsi del mondo e la scusa della guerra di religione è solo un modo per mascherare i piani politici. Non so come spiegare questa atrocità: per prima cosa, è disumano far credere ai soldati mandati a morire che il loro Dio vuole la morte; nessun Dio vuole la morte. Inoltre, le persone addestrate fin dall’infanzia per andare a combattere – e che sanno di morire – molto probabilmente hanno subìto un lavaggio del cervello perché non è facile farsi saltare in aria con tanta freddezza e i veri mostri non sono quelli che si fanno esplodere, ma quelli che li comandano. Un’altra cosa che mi ha colpito diritto al cuore, forse la peggiore, è che quando hanno iniziato gli attacchi, non abbiamo fatto niente per fermarli. Spero con tutto il cuore che questo incubo finisca presto e che intervengano presto le Nazioni per fermare questi pazzi senza altro spargimento di sangue innocente.

Fausto 

————————————————————-

ISIS

Ciò che sta accadendo in questi giorni è inimmaginabile : gente innocente muore ogni giorno, uccisa da “persone” senza cuore e senz’anima
Le vittime sono tante. Di questo passo dove si arriverà?Tutti saremo uccisi?.
E’ la paura ,adesso,che ci paralizza:non siamo liberi di uscire,di essere felici,di VIVERE.
Eppure dobbiamo continuare la nostra vita quotidiana per mantenere vivo il ricordo delle tante vittime e non cedere alle minacce di chi ci vuole terrorizzare.”NOI NON CI PIEGHEREMO!”
Sono vicina alle famigli che hanno subito una enorme perdita e credo, ansi , sono sicura,che un giorno tutte le vittime saranno onorate e potranno vivere in pace

————————————————————-

 

PENSIERO PER PARIGI
Dopo l’attentato a Parigi tutto il mondo si stringe attorno alla Francia. Io ho molta paura perché questi terroristi possono colpirci ovunque e da un momento all’altro. Per questo anch’io ho voluto dimostrare la mia vicinanza al popolo francese accendendo una candela in ricordo delle vittime.

 

————————————————————-

E’ da qualche giorno che parlano interrottamente di ciò che è accaduto a Parigi. Sono molto spaventata di tutto questo , preoccupata per la nostra umanità. Non posso minimamente riuscire a comprendere realmente il dolore delle persone che hanno vissuto questi tragici momenti, perché io fortunatamente non li ho vissuti, ma immagino la paura che hanno provato e che ancora stanno vivendo, il dolore per la perdita di persone importanti; immagino lo spavento delle persone che precedentemente stavano nello stadio ,al teatro o al concerto a vivere momenti di gioia, lo spavento dei bambini, che realmente non sapevano cosa stesse accadendo.

————————————————————-

 

Pensiero per la Francia
“Questo è l’inizio della 3^ Guerra Mondiale” ho pensato appena ho realizzato quello che stava succedendo nel vostro paese. Immagino che sia molto difficile continuare la vostra vita con serenità adesso, basta pensare alle centoventinove persone morte, alle trecento ferite e ai molti dispersi. Noi pregheremo per voi e ci saremo sempre. Anche la città delle luci è buia adesso. Oggi alle ore 12:00 abbiamo osservato un minuto di silenzio per le vittime di questo 13 Novembre. Ci auguriamo che ogni lotta possa finire al più presto e in modo pacifico, sperando di uscirne vittoriosi.
#PrayForParis.

-Giorgia

————————————————————-

 

Cari parigini,
sono dispiaciuta di non poter fare niente per aiutarvi, ma almeno posso cercare di sostenervi moralmente dedicandovi due righe e un po’ del mio tempo.
Nelle ultime settimane tutti ci siamo chiesti “perché succede questo?” cosa abbiamo fatto di così terribile da attirare su di noi tutta questa rabbia e questo odio da parte dei musulmani?
Paura, rabbia e sconforto si abbattono sull’ Europa, smuovendo le forze interne di tutti i paesi.
Nelle scuole, a tavola , in famiglia questi argomenti sono ultimamente onnipresenti; il Papa è in pericolo, tutte le metropoli più importanti del mondo lo sono e la paura continua a crescere, la paura di una devastante 3^ Guerra Mondiale che è sempre più vicina alla nostra vita di tutti i giorni.

 

————————————————————-

 

PENSIERO SU PARIGI

L’altra sera, il 13 novembre 2015, ero davanti alla tv quando hanno trasmesso l’orribile notizia.
Stavate semplicemente esultando per la vostra squadra, ammirando il vostro gruppo musicale preferito, assaporando un momento sereno con i vostri cari, e … immagino in quel momento la vostra paura, le urla, il caos e la preoccupazione dei vostri familiari da casa.
ISIS non è Islamismo, o cultura di morte di alcuni popoli, ma è solo un gruppo di persone fanatiche, follemente convinte che sacrificare vite umane di altre religioni faccia felice il proprio dio.
Nessuno riuscirà a rubare i nostri sogni di libertà, le nostre idee, il nostro futuro e il nostro ideale di essere accomunati da un unico e solo Dio.
Solo continuando ad amare e considerare l’altro, “Fratello”, potremo esultare e dire, “loro non hanno vinto”.

————————————————————-

Riflessioni sull’attentato a Parigi

L’attentato accaduto a Parigi qualche giorno fa da parte dell’ISIS è ancora una volta il simbolo della violenza atroce che annulla la dignità e la libertà di un uomo.
Gli uomini dell’ISIS parlano di ideali, ma poi non rispettano quelli degli altri uccidendo solo per stupida vendetta. Purtroppo questa è la risposta che viene anche dall’Europa. Anche loro hanno prima ridicolizzato la loro religione per poi vendicarsi rispondendo con la violenza. Purtroppo chi paga sono vittime innocenti. Si parla tanto di integrazione, di scambi culturali e religiosi ma c’è ancora molto razzismo e molta diffidenza verso le persone che non sono cristiane. Purtroppo a causa di ciò molti immigrati musulmani vengono guardati male. Tutti i politici al posto di comandare simili attentati e far morire gente innocente dovrebbero risolvere i problemi con la pace che è l’unica arma consentita all’essere umano. La guerra non ha una ragione e non ha mai portato a nulla.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...